Skip to main content
giovedì, 18-01-2018 13:10

Arte, musica e colore: torna il Carnevale di Fano


La Città della Fortuna si prepara con trepidazione per una delle manifestazioni più attese dell’anno, il Carnevale. Nelle domeniche del 28 gennaio, 4 e 11 febbraio la città sarà animata da un ricco programma di eventi e proposte.

Tante le novità di quest’anno, a cominciare dai protagonisti: dalla riscoperta e valorizzazione della tradizionale maschera del Vulòn al carro “La calunnia è un venticello”, progettato dal maestro Pierluigi Piccinetti, interamente dedicato a Gioachino Rossini in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dalla morte. Anche le scuole sono state coinvolte: quest’anno i ragazzi del Liceo Nolfi-Apolloni si sono trasformati in carristi, contribuendo con la realizzazione del proprio carro.

Un Carnevale dal respiro sempre più ampio con la partecipazione, nella giornata inaugurale, degli speaker di RTL 102.5 che sfileranno anche sui carri. Ospite eccezionale, domenica 11 febbraio, Efrain Sabas, direttore artistico del Carnevale dell’Havana, con il Gran Caribe Cuban Show.

Sport e Solidarietà saranno denominatori comuni della manifestazione: il 2 e 3 febbraio si disputerà “La Coppa della Fortuna”, esibizione delle nazionali di calcio amputati italiana, turca e francese. Inoltre, alcuni gruppi di bambini, genitori e insegnanti provenienti dalle zone terremotate di Amandola, Montefortino e San Severino, saranno ospiti in palchi dedicati. Saranno presenti, durante le tre domeniche di sfilata, i Clown Dottore, impegnati nella loro quotidiana e fondamentale missione di allegria negli ospedali. Se lo si desidera, sarà possibile ricevere abbracci gratis grazie al movimento “Free Hugs”.  

Torneranno, a grande richiesta, le maschere in Sup, a cura dell’associazione  MareDentro e Circolo Windsurf Sassonia.

Anche la formula del tradizionale “getto” è stata completamente rinnovata e quest’anno sarà composto al 100% di cioccolato.

Non sono stati dimenticati gli amici a quattro zampe che avranno uno spazio dedicato: per loro il Gran Can Can di Carnevale.

Il Carnevale si pone anche come momento per godere delle bellezze storico artistiche della città: il Museo Civico presso il Palazzo Malatestiano, la Chiesa di San Pietro in Valle e il Museo della Flaminia saranno regolarmente aperti al pubblico.